Giorgio Fiorini

Insegnante

Giorgio Fiorini, contrabbassista e bassista elettrico, inizia a suonare il basso e la chitarra all'età di 12 anni, folgorato dal blues di Eric Clapton, da Jimi Hendrix e dal rock dei Led Zeppelin. Da totale autodidatta comincia a suonare in band di rock blues, imparando dai dischi quel linguaggio che non dimenticherà più. Si appassiona ai bassisti funk e a Jaco Pastorius. In seguito viene travolto dalla musica di John Coltrane e dal jazz, che lo porteranno al contrabbasso e alla scoperta di Scott La Faro, rimasto il modello di riferimento.
Si forma al Centro Jazz di Torino, al Conservatorio Guido Cantelli di Novara e al Conservatorio G. Verdi di Torino. Partecipa sia come allievo che come assistente a numerosi seminari con Paolo Fresu, Enrico Rava, Furio Di Castri, Enrico Pierannunzi, Ugo Hisemberg,Maria Pia De Vito, Andy Mckee, John Riley, Siena Jazz, Jeff Berlin, Pat Metheny, Dave Liebman, Victor Wooten, Marcus Miller.
Comincia a suonare professionalmente e si esibisce in numerosi festival internazionali tra cui il Festival Internazionale Jazz Manuche, Jazz&Other di Bolzano, l' Open Jazz Festival di Pavone, Siena jazz, Umbria Jazz, l'Euro Jazz Festival di Ivrea, Caserta Blues Festival, Cross Roads Blues, Torrita Blues e in prestigiosi jazz club europei.
E' diplomato in contrabbasso e arrangiamento jazz al Conservatorio di Torino.
Svolge attività didattica presso il Music Studio di Ivrea e l' Officina Musicale di Chieri.